top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreAlex De Nittis

The free breakfast effect...

Ogni videogiocatore su computer (o PC gamer, se volete) sa benissimo che ogni giovedì, alle 17 in punto, riceverà un videogioco completamente gratuito.


Dove? Presso il negozio digitale di Epic Games, più conosciuto come Epic Games Store, o solo “su Epic” per gli amici. Questo tipo di attività, non di certo nuova all’interno del panorama videoludico (vedi articolo di Andrea), è servito come richiamo non solo per i giocatori più navigati ma anche per molti nuovi arrivati, consentendo loro di ottenere una libreria digitale piena di videogiochi di qualità.


Con più di centinaia di giochi regalati dall’apertura nel 2018, Epic Games Store ha regalato a ogni giocatore quasi 2000 euro di videogiochi per PC.


Ma com’è possibile tutto questo? Cerchiamo di vederci chiaro, partendo da un esempio.



🥐 Esperimento: meglio uno sconto o una colazione gratis? Nella prima parte dell’esperimento - avuto luogo del 2012 presso l’università di Alicante, Dipartimento di Economia - ai partecipanti è stato chiesto di prenotare una vacanza presso un hotel attraverso una piattaforma online. La differenza sostanziale stava nel prezzo: ad un hotel accessibile, che includeva ad una modica cifra anche la colazione, venne preferito per la maggiore un hotel più rinomato e famoso, che includeva oltre alla stanza una colazione ad un prezzo maggiore.

Tutto normale: probabilmente anch’io per una cifra poco maggiore avrei scelto un hotel notoriamente migliore, come fece in media più del 90% dei partecipanti.

Nella seconda parte venne inserita una variabile per il primo hotel, quello meno gettonato: la colazione era offerta gratuitamente. Risultato? Un aumento di circa 40% dei partecipanti ha scelto quell’hotel, portando ad un sostanziale equilibrio le prenotazioni. Questo fenomeno è stato battezzato “free breakfast effect”.

La cosa interessante è che la differenza di prezzo tra il primo hotel e il secondo era di soli 4€; la seconda è che il secondo non esisteva nemmeno realmente. Così il secondo hotel avrebbe potuto potenzialmente “contrastare” il più famoso e realmente esistente hotel attraendo più visitatori grazie ad una colazione gratis.

Vi suona familiare?



💰 Quando qualcosa è gratuito, allora il suo valore è maggiore


– liberamente tradotto dal libro di Dan Ariely Zero as a Special Price: The True Value of Free Products


Vi è mai capitato di trovare un oggetto gratuito e pensare “perché no?”. Magari anche quando non abbiamo necessariamente bisogno di quell’oggetto oppure non è nemmeno al gusto che ci piace. Però è gratis! L’incentivo in questo caso riguarda proprio l’aspetto della ricompensa. In altre parole, se un’attività commerciale offre un assaggio gratuito, verrà percepita come migliore, ci farà sentire bene e instillerà sentimenti di fiducia dentro di noi - promuovendo l’umana arte del passaparola.


Prendiamo ad esempio il gioco free-to-play Genshin Impact. Si tratta di un gioco single player, con una struttura da game as a service (di cui ho ha accennato in questo articolo) che consente ai giocatori di accedervi senza costi ma offrendo contenuti a pagamento. Nessun obbligo a spendere un centesimo. Eppure gli introiti della casa di sviluppo hanno superato di netto i 300 milioni di euro dopo soli due mesi dall’uscita. Genshin Impact è un gioco “enorme” che è riuscito nell’impresa di unire ad un open world una modalità single player di qualità, supportato dai finanziamenti prima e dalla comunità di giocatori poi.


“Ma allora se sviluppo un gioco e lo offro gratuitamente diventerò milionario!”


...No, direi che è scontato dire che non sia così semplice - ma aldilà del fattore marketing, perché i giocatori lo scelgono e perché poi vi spendono il proprio denaro?


 

Bibliografia:

Nicolau, J. L., & Sellers, R. (2012). The free breakfast effect: an experimental approach to the zero price model in tourism. Journal of Travel Research, 51(3), 243-249.

14 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comentarios


bottom of page